Cronista di cucina, giornalista di costume

13507149_10208891485757491_8423379593988466568_n

Classe 1980, milanese.
Vedo gente, mangio cose… leggo, scrivo, viaggio. Per passione o per lavoro, ormai ho smesso di chiedermelo.

Nella vita progetto, edito e scrivo in parti uguali. Firmo, a volte.  Non ho un blog, non faccio ufficio stampa.
Scrivo di cucina, viaggi, lifestyle per editori, agenzie e aziende.

Sono una freelancer, lavoro per Condè Nast per  La Cucina Italiana,  Vanityfair.it e come editor in chief del progetto internazionale Auxvillesdumonde.com. Collaboro scrivendo di viaggi e tendenze anche per FineDiningLovers.com. Offline, sono direttore responsabile del magazine Enjoy Living.

TUTTO IL MIO PORTFOLIO, QUI

12 ANNI ESPERIENZA
Dopo studi umanistici e di marketing e comunicazione d’impresa ho iniziato a lavorare prima nel settore del lusso, poi dal 2007 sono entrata nell’editoria di cucina (prima che fosse “food”, della Parodi e di Masterchef). Alla Luxury Books  sono stata per 7 anni l’editor “dietro le quinte” di libri, magazine, siti web sviluppati anche per clienti esterni – dalla Scuola di cucina nazionale di Sale&Pepe al canale Food di Vanityfair.it. Dal 2014 proseguo il mio lavoro di food editor come giornalista e consulente freelance.

Mi occupo di food già da dodici anni, da quando i foodblog, i digital strategist e i community manager non esistevano, quando i corsi di cucina e le trasmissioni in tv di cucina si contavano sulle dita di una mano e le aziende preferivano le brochure ai siti internet. Sono cresciuta con la carta e mi sono evoluta nel web, senza cambiare settore: il food bellissimo da vedere, interessante da leggere, focalizzato all’obiettivo.

Cucino poco (e solo per amore), sommelier mancata. Vivo a No.Lo. con il mio cane, Ziva.